Instagram facebook

Per ricevere le NEWS

Teatro Evolutivo


“Se continuiamo a mantenere la nostra maschera menzognera finiamo con l’assistere ad un conflitto fra la nostra maschera e noi stessi senza sapere cosa nasconde.” (Grotowski).”

Il teatro è un luogo fantastico dove si racconta e ci si ascolta. Un laboratorio teatrale è un viaggio alla scoperta di noi stessi attraverso l'azione.
Per l'attore il corpo è uno strumento, come il pennello per l'artista, o il pianoforte per il musicista, per questo è importante educarci alla teatralità attraverso l'esercizio e la forma-azione.
Varie possono essere le scuole che presentano aspetti di ricerca funzionali in modo da presentarsi in palcoscenico; per l'Associazione Culturale G(h)ita, la scuola di teatroterapia è stata un strumento privilegiante e di crescita, che ha consentito un percorso rivolto alla spontaneità, all'ascolto delle emozioni, alla relazione, ma soprattutto grazie alla messa in scena dei nostri vissuti.

Il laboratorio teatrale è un luogo dove si possono mescolare diverse esperienze di vita, è un occasione di scambio e riflessione, un luogo privilegiato dove accogliere, valorizzare, e tradurre la propria e l’altrui memoria.
Al termine dei nostri laboratori, dopo un lavoro su pre-espressivo, l’attore recita se stesso nel personaggio che interpreta. La bellezza consiste nel far in modo, che i nostri limiti diventino pregi grazie alle nostre caratteristiche, i nostri difetti, come formeindividuali, aiutando così ad esternare in maniera libera e senza pregiudizi, le emozioni. Le difficoltà, i vincoli, gli ostacoli che incontriamo diventano, per paradosso, delle qualità da rappresentare.
L’attore è il soggetto principale del palcoscenico che dona ritmo alle azioni;
il testo, la scenografia, le musiche sono da contorno e spesso passano in secondo piano.
Attraverso il teatro l’attore impara a raccontare anche la sua quotidianità, con “armonia”, “eleganza” e “stile”.